Most read

Derrick De Kerckhove, da Toronto all’Unical

L’erede di MacLuhan inaugura la settima edizione del Master in Intelligence con una lezione nell’ateneo calabrese

Torna al Sud, ma un po’ più giù di Napoli, che conosce benissimo per avervi insegnato a più riprese, prima alla Federico II (dove ha tenuto i corsi di Sociologia della cultura digitale e Marketing e nuovi media) e poi alla Suor Orsola Benincasa (dove si è occupato di Sistemi e tecnologie della comunicazione e ha messo a punto il software Hypersession, di cui ha curato personalmente la struttura).

Derrick De Kerchkove, sociologo e massmediologo canadese di fama mondiale ed erede scientifico di Marshall McLuhan, sarà il 2 dicembre all’Università della Calabria, per inaugurare con una propria lectio magistralis la settima edizione del Master in Intelligence.

La lezione inaugurale si svolgerà presso l’aula Caldora e sarà introdotta dai saluti istituzionali del rettore Gino Mirocle Crisci, del direttore del corso di laurea in Scienze dell’educazione Giuseppe Spadafora e del direttore del Master Mario Caligiuri.

A seguire, gli interventi di Alberto Ventura e Luciano Romito, componenti del comitato scientifico del Master, e del rappresentante della scuola del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza in rappresentanza di Alessandro Pansa, direttore del Dis.

Anche in questa edizione del Master in Intelligence vi saranno docenti di prestigio, tra cui Evgeny Morozov, Nicola Gratteri, Luciano Violante, Giulio Tremonti, il geografo Franco Farinelli, Alberto De Toni, direttore della Crui, Paolo Boccardelli direttore della Luiss Business School, il direttore dell’Istituto italiano di tecnologia Stefano Cingolani, i direttori delle Agenzie di Intelligence Vittorio Stelo e Nicolò Pollari, il direttore della Scuola di formazione del Dis, Paolo Scotto di Castelbianco, i prefetti Carlo Mosca, Marco Valentini e Luigi Varratta, l’ambasciatore Michele Valensise, il direttore del Centro studi americani Paolo Messa, il direttore di Limes Lucio Caracciolo, il responsabile della sicurezza dell’Eni Alfio Rapisarda, i professori Antonio Baldassarre e Antonio Teti, i generali Carlo Jean e Fabio Mini e a tanti altri.

Le lezioni si svolgeranno il sabato e dureranno fino al 5 maggio e una parte di esse sarà trasmessa in streaming. Quest’anno il Master ha avuto un picco di iscritti, un terzo in più rispetto all’anno precedente, e tra essi un altro terzo è costituito da allievi provenienti fuori dalla regione.

L’inaugurazione sarà seguita da Radio Radicale e verrà trasmessa in streaming sulla pagina Facebook di Intelligence Lab.

 

 893 total views,  6 views today

Saverio Paletta, classe 1971, ariete, vive e lavora a Cosenza. Laureato in giurisprudenza, è giornalista professionista. Ha esordito negli anni ’90 sulle riviste culturali Futuro Presente, Diorama Letterario e Letteratura-Tradizione. Già editorialista e corrispondente per il Quotidiano della Calabria, per Linea Quotidiano e L’Officina, ha scritto negli anni oltre un migliaio di articoli, in cui si è occupato di tutto, tranne che di sport. Autore di inchieste, è stato redattore de La Provincia Cosentina, Il Domani della Calabria, Mezzoeuro, Calabria Ora e Il Garantista. Ha scritto, nel 2010, il libro Sotto Racket-Tutti gli incubi del testimone, assieme al testimone di giustizia Alfio Cariati. Ha partecipato come ospite a numerose trasmissioni televisive. Ama il rock, il cinema exploitation e i libri, per cui coltiva una passione maniacale. Pigro e caffeinomane, non disdegna il vino d’annata e le birre weisse. Politicamente scorretto, si definisce un liberale, laico e con tendenze riformiste. Tuttora ha serie difficoltà a conciliare Benedetto Croce e Carl Schmitt, tra i suoi autori preferiti, con i film di Joe d’Amato e l’heavy metal dei Judas Priest. [ View all posts ]

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP