Most read

HomeSlider

Luigi de Magistris e Amedeo Colacino

Ci scrive il referente catanzarese del Movimento 24 agosto-Equità territoriale, già candidato alle Regionali calabresi 2021 con de Magistris: non ho mai avallato la nota di dissenso che mi viene attribuita e non sono uscito dal partito. Spettabile Redazione, Ho letto con molto interesse gli articoli pubblicati da L’Indygesto il 22 novembre us. In particolare, […]

 28,135 total views,  799 views today

Keep Reading

Amedeo Colacino e Stefania Frustaci, ex dirigenti catanzaresi del partito di Pino Aprile, lanciarono un allarme inascoltato nel corso dello scorso agosto: rompere l’alleanza col sindaco di Napoli sarebbe stato un errore fatale. E puntarono il dito sui vertici regionali: troppo legati a Roberto Occhiuto, avversario politico e campione del centrodestra  49,330 total views,  819 views today

 49,330 total views,  819 views today

Keep Reading

Il no all’alleanza con de Magistris in Calabria ha generato una rottura (probabilmente) insanabile nel Movimento 24 agosto-Equità territoriale. Gli ex colonnelli accusano: elezioni gestite male e poca democrazia interna. E Calderone dà il carico sui bilanci del partito  49,932 total views,  818 views today

 49,932 total views,  818 views today

Keep Reading
Pino Aprile al Parco della Grancia

Dopo lo stop in Calabria e il magro risultato a Napoli nasce la fronda nei confronti del giornalista pugliese. Ma il problema non riguarda solo il Movimento 24 agosto-Equità territoriale: tutta l’area sudista e neoborbonica è in pieno riflusso  49,806 total views,  818 views today

 49,806 total views,  818 views today

Keep Reading

Potrebbe essere l’ultimo album dell’iconica rockstar, che molla le sue tradizionali sonorità per dedicarsi a sonorità sperimentali e ambient. Un esperimento interessante di un artista che non deve più dimostrare nulla  7,966 total views,  2 views today

 7,966 total views,  2 views today

Keep Reading

Un saggio di Giovanna Fiume rivela le dinamiche del brigantaggio isolano preunitario. Altro che Robin Hood e “banditi sociali”: le bande praticavano i crimini nelle campagne a danno delle persone comuni e risparmiavano nobili e notabili, di cui erano spesso il braccio armato…  68,283 total views,  4 views today

 68,283 total views,  4 views today

Keep Reading

I documenti originali – e in parte inediti – custoditi nell’Archivio di Stato di Napoli consentono di ricostruire l’opera di sostegno, soprattutto finanziario, del neonato Regno d’Italia alle vittime delle bande e ai loro familiari. Da queste carte esce fortemente ridimensionata l’immagine di “banditi sociali” che in tanti hanno associato ai briganti  19,451 total views

 19,451 total views

Keep Reading
Go to TOP