Most read

In Riva al Punk, l’estate rovente Made in Puglia

Rate this post

Giunge alla sua quarta edizione il festival di Molfetta. Sul palco, vecchie glorie e nuovi talenti della scena musicale estrema. In più, un grafico d’eccezione: Zero Calcare

Il 17 luglio torna In Riva al Punk, giunto alla quarta edizione a Molfetta. Il festival è nato con la logica del Diy (Do It Yourself) e dalla voglia di fare rete.

L’organizzazione è a cura di Alcolica Sequestri. Come sanno gli habitué di questa manifestazione, il logo del festival cambia ogni anno, perché viene affidato ad artisti diversi e stavolta lo ha curato Zero Calcare.

La locandina di In Riva al Punk

Si alterneranno sul palco i Raw Power (hardcore), Nabat (oi!) e Le Tormenta (grind): tre leggende della scena nostrana e internazionale.

Assieme a loro, si esibiranno i Tropical Tennis (surf punk pugliesi), i Cattivo Sangue (streetpunk da Molfetta), i tarantini Inganno  e i cosentini Shameless (hardcore da Cosenza).

Nel pomeriggio, Giorgio Senesi presenta il suo libro Dritti contro un muro. L’hardcore punk italiano degli anni ‘80 raccontato da 140 protagonisti.

Ad accompagnare musicalmente il pomeriggio, i cambi palco e tutta la notte fino all’alba, Mr. Bogo, musicista e selecter di fama internazionale. Spazierà dal rhythm’n’blues e dal rock’n’roll al brit pop più moderno, dal surf al beat, dal mod revival al punk, passando anche dalle origini del calypso, ska e rocksteady jamaicano.

 24,856 total views,  2 views today

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP