Most read

Rock, elettronica e rap. Il Giovinazzo Rock Festival chiude col botto

Sama, Handlogic, The Pier e Puritano sono i protagonisti della serata conclusiva della kermesse pugliese

Terza e ultima serata della special edition a Bitonto della ventesima edizione del Giovinazzo Rock Festival 2019, manifestazione di lunga tradizione divenuta un appuntamento storico nelle estati della regione e non solo.

Per problemi tecnici i britannici Mad Professor VS Adrian Sherwood non hanno potuto raggiungere la Puglia e il loro live, rimandato a data da destinarsi, è stato sostituito da un dj set.

Prima band della serata conclusiva sono i Sama, freschi vincitori del Contest Grf  2019. Il gruppo è stato fondato nel 2014 dal cantante Francesco Sam Samarelli, dal chitarrista Leonardo Leo Fasciano e dal battersita, Francesco Ted Tedeschi, e debutta con il singolo A Love Like Kerosene prodotto dall’etichetta One More Lab in collaborazione con Aztec Music Publishing di Londra.

Nel 2017 Whatsapp Love Is About vince la competizione del dieci migliori Remix B-Side a Londra. Il loro terzo singolo Ware Cloudy Weather è stato pubblicato dall’etichetta Award Winner Aamir.

Un momento del concerto degli Handlogic (foto di Nicole Depergola)

Sama, che in arabo significa ascoltare, rappresenta il loro modo di fare musica per arrivare all’estasi, come nei rituali del sufismo, l’arte della perfezione.

Handlogic  è una band alternative pop-elettronica nata a Firenze, che si esibisce al Grf dopo la vittoria del Contest Musica da Bere Festival 2019. Il loro esordio, nel 2016, è con Ep, brano che venne scelto come Disco della settimana su Rockit.it. Dal 2017 al 2018 la band si è concentrata sui live: dirette negli studi di Radio1 e Radio2, sul main stream del Mi Ami Festival 2017, come gruppo spalla della data italiana dei Primal Scream nel 2017, Nel 2018 vanno in tour tra Germania e Repubblica Ceca. Il loro disco di esordio Nobodypanic, si ispira a un pop elegante e mai scontato tinteggiato di indie rock digitale. Ed è quello che traspare dal loro live attraverso pezzi come Communicate, Long Distance Relationship, Ep e Supernatural.

Ancora gli Handlogic sul palco (foto di Nicole Depergola)

The Pier nascono nel 2011 a Molfetta da un’idea di Gabriele Terlizzi, basso, e di Davide Pascoli, batteria. In seguito si unisce a loro Danilo De Candia, voce e chitarra. Grazie alla vittoria nel Rec’n’Play di Bari realizzano il loro primo videoclip Planets Keep Moving. L’album d’esordio ha come titolo proprio il nome della band ed esce nel 2016: The Pier è un disco dai tratti indie rock e math rock. Il secondo album, pubblicato lo scorso anno, si intitola Dead Reckoning ed è sempre all’insegna del math rock. Tra i brani bisogna citare Exit Flowers, Kangoo, Bubbles, Sleep e All These Colors.

Un primo piano di Danilo De Candia dei The Pier (foto di Nicole Depergola)

A chiudere la XX edizione del Giovinazzo Rock Festival troviamo Puritano, rap noto per il pezzo Thoiry Remix realizzato in collaborazione con Achille Lauro, Gemitaiz e Quentin40. Puritano inizia a riappare seriamente nel 2008, collabora con Honiro Label ma quasi per gioco ed amicizia insieme a Joe Sfrè. Con la Mitraglia Rec, fondata proprio da Joe Sfrè, creano uno studio di registrazione e subito dopo inizia la collaborazione con Achille Lauro

Puritano sul palco del Grf 2019 (foto di Nicole Depergola)

La sua esibizione manda in estasi il pubblico e il live scorre veloce proprio come le parole rappate dal cantante romano insieme ai suoi fratelli rapper. La immancabile Thoiry è seguita da Trinità, Dudemon, Bomber, Sangue e cioccolato, Death’s Amore, Plenilunia e No Charme tra gli altri brani rappati. 

Molto importante per la realizzazione del Festival è stata la presenza dei volontari che con il loro lavoro sostengono con un lavoro di un anno la realizzazione di questa manifestazione. Dallo slogan #avereventanni è facile sperare in un vita lunga e proficua per questa kermesse pugliese.

 795 total views,  2 views today

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP