Most read

Omär , indovinate un po' il volto!

Un bell’enigma in musica, Omär si racconta

L’artista misteriosa parla della sua carriera in occasione di “Ci risiamo”, il suo ultimo singolo

Enigmatica, come i Kiss vecchia maniera o come la nostra, attuale Miss Keta: nessuno ne conosce il volto né l’identità.

Ma, da quel po’ che s’intuisce a sbirciarne le foto (tutte col viso travisato) Omär dà l’idea della bella ragazza della porta accanto. Acqua e sapone più talento.

Il non volto di Omär

Piuttosto scarne le informazioni della sua pagina Facebook, da cui si apprende che «OMÄR è la sintesi di un lungo percorso musicale, un progetto che scaturisce dall’urgenza espressiva e che affonda le sue radici nell’incontro tra alternative-pop e soul».

Nonostante l’alone di mistero, la giovane (ma lo è davvero?) artista gode, come usa dirsi, di buona stampa, tant’è che il web pullula di articoli su di lei.

Un fenomeno interessante, visto che l’artista misteriosa ha all’attivo solo la classica manciata di singoli, certamente interessanti.

È quel che basta per cercare di saperne di più, proprio a partire dal recente Ci risiamo, che impazza sulle piattaforme digitali.

Com’è nato il brano “Ci risiamo”?

È piuttosto difficile da spiegare perché il pezzo è stato scritto, prodotto e registrato nel giro di pochi giorni. Abbiamo fatto una sola sessione di scrittura vera e propria ed è venuto fuori praticamente subito, come se aleggiasse già nell’aria, in attesa di essere portato alla luce. Devo ringraziare il mio team per questo processo lampo: Etta Matters che ha lavorato alla produzione e Francesco Gargano (in arte Brioschi) che mi ha dato una grande mano con il testo. 

Si vede di più ma non basta…

Dove trai ispirazione per la musica e i testi?

Spesso l’ispirazione arriva dal mio vissuto, da sentimenti quotidiani che cerco di riportare come sfogo nelle canzoni. Altre volte mi capita di leggere qualcosa che mi fa riflettere e genera l’urgenza di parlarne. Altre volte l’ispirazione arriva da cose completamente inaspettate. Di sicuro aiuta molto tenere la mente aperta, ascoltare tanta musica di qualsiasi genere: non si sa mai che cosa ti può dare l’idea per il pezzo successivo. 

Quali sono state le tue influenze musicali e quali le collaborazioni più significative?

Sono cresciuta con il pop di Michael Jackson, di Madonna, delle popstar degli anni 80-90 che adoro. Ho anche ascoltato moltissima musica black, soprattutto degli anni ‘60 e ‘70 della Motown ma anche metal, rock e classica. Credo che ognuno di questi generi mi abbia dato qualcosa che mi porto dietro nella mia musica. Inoltre ho militato a lungo in una band e credo che questa sia stata un’esperienza molto formativa: ho imparato ad ascoltare anche pareri e musica totalmente opposti alle mie convinzioni e ai miei gusti. Ciò mi ha fatto capire l’importanza del lavoro in team, che può davvero cambiarti la prospettiva. E in fondo proprio questa è la cosa che più mi diverte quando entro in studio: io porto la mia idea e magari qualcuno mi dà una chiave di lettura che cambia completamente le carte in tavola. Lo trovo stupendo.

Com’è nata la tua passione per la musica e la canzone?

Quello con la musica è un legame che avverto sin da piccola: mi ha sempre aiutata a comunicare con me stessa e con gli altri. Mia madre ha sempre fatto tutto il possibile per aiutarmi a coltivare questa passione e le sono profondamente grata, perché non riesco a pensare alla mia vita senza la musica.

Sempre più difficile…

Come vivi, artisticamente e a livello personale l’attuale emergenza sanitaria?

È un momento complesso da gestire, su tutti i fronti. Purtroppo la nostra categoria resta una delle più colpite e non ho idea di come ne usciremo. È ancora molto difficile capire come trovare un vero equilibrio ma sto cercando di vivere il tutto giorno per giorno senza farmi molte aspettative o elaborare piani.

Progetti per il futuro?

Per ora continuerò a scrivere e tirar fuori nuova musica, in attesa di poter finalmente risalire sul palco.

(a cura di Andrea Infusino)

Da ascoltare (e da vedere):

 16,819 total views,  2 views today

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP