Most read

Distanza, ora è una canzone

Il virus più pericoloso non è il Covid-19, ma la violenza tra le mura domestiche, esasperata proprio durante il lockdown. Ne parla, anzi la canta Elisabetta Eneh, la corista di Zucchero, in un brano “fatto in casa”

Distanza è un termine che evoca la pandemia. Ma è anche il titolo del nuovo singolo di Elisabetta Eneh, una cantante calabrese di origini nigeriane meglio conosciuta come Fil Mama. L’artista ha partecipato nel 2019 a The Voice e lo scorso febbraio è stata corista di Zucchero Fornaciari.

Elisabetta Eneh, in arte Fil Mama

La distanza è inoltre la modalità con cui sono stati realizzati il brano e il videoclip: da appartamento ad appartamento, tramite le piattaforme online con cui abbiamo imparato a familiarizzare un po’ tutti e che per gli artisti si sono rivelate un toccasana e hanno dato uno stimolo importante alla creatività, a dispetto della quarantena.

La voce di Fil Mama, profonda e avvolgente, è tipica del r&b e del soul. Anche in questo pezzo, come in altri, sono palpabili emozioni forti, interpretate con grinta.

Il brano evidenzia un tema emerso durante il lockdown e subito accantonato: la violenza domestica, cresciuta a causa della reclusione domestica forzata.

In questo caso la distanza assume un significato diverso: non è la precauzione nei confronti del Covid-19, ma dalla crudeltà: «Ti allontanano da me, quasi cento metri. Io non sarò mai il tuo siero. Occhio nero sguardo fiero».

Ma i limiti imposti dalla quarantena hanno accentuato l’impossibilità di sottrarsi agli abusi e limitato di più denunce.

«La parola “distanza”, che si ripete nel ritornello, è il mantra del 2020. È una regola, una prerogativa, una missione, una necessità, un atto di amore, è paura»: così Fil Mama racconta il suo pezzo.

La musica è di Elisabetta Eneh, il testo di Ada Reina, l’arrangiamento di Diego Tedesco e il mixing di Giancarlo Pagano. Il video si basa su riprese fatte con lo smartphone ed è arricchito dalle animazioni di Sara Binetti. Il tutto montato da Robin Mercuri.

Da ascoltare (e da vedere):

 4,860 total views,  4 views today

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP