Most read

Cosimo Giordano

Un caffè con L’indYgesto-Incontro con Giancristiano Desiderio

Il dibattito sarà trasmesso in diretta streaming il 17 aprile alle 17,30

Caso Pontelandolfo: una storia che diventa fake e una fake che prende il posto della storia.

Il malessere del Sud e le bufale sulla Questione Meridionale.

Vecchie letture ideologiche che sopravvivono o che ritornano sotto mentite spoglie.

Il debunking che diventa una necessità morale.

Giancristiano Desiderio

Parleremo di tutto questo sabato 17 aprile alle 17,30 con il giornalista e scrittore Giancristiano Desiderio, autore del saggio Pontelandolfo 1861. Tutta un’altra storia, edito da Rubettino nel 2019 e giunto alla seconda edizione in meno di un anno.

Dialogheranno con lui Saverio Paletta e Lorenzo Terzi.

Ecco dove seguire l’incontro:

Pagina Facebook L’IndYgesto

Gruppo Facebook Gli IndYgesti

Pagina personale di Saverio Paletta

 18,143 total views,  4 views today

Saverio Paletta, classe 1971, ariete, vive e lavora a Cosenza. Laureato in giurisprudenza, è giornalista professionista. Ha esordito negli anni ’90 sulle riviste culturali Futuro Presente, Diorama Letterario e Letteratura-Tradizione. Già editorialista e corrispondente per il Quotidiano della Calabria, per Linea Quotidiano e L’Officina, ha scritto negli anni oltre un migliaio di articoli, in cui si è occupato di tutto, tranne che di sport. Autore di inchieste, è stato redattore de La Provincia Cosentina, Il Domani della Calabria, Mezzoeuro, Calabria Ora e Il Garantista. Ha scritto, nel 2010, il libro Sotto Racket-Tutti gli incubi del testimone, assieme al testimone di giustizia Alfio Cariati. Ha partecipato come ospite a numerose trasmissioni televisive. Ama il rock, il cinema exploitation e i libri, per cui coltiva una passione maniacale. Pigro e caffeinomane, non disdegna il vino d’annata e le birre weisse. Politicamente scorretto, si definisce un liberale, laico e con tendenze riformiste. Tuttora ha serie difficoltà a conciliare Benedetto Croce e Carl Schmitt, tra i suoi autori preferiti, con i film di Joe d’Amato e l’heavy metal dei Judas Priest. [ View all posts ]

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP