Most read

Immagine promo numero 1 Olifante

Torna L’Olifante. E la musica diventa un libro

La giovane rivista indipendente ha stretto un accordo con Les Flâneurs Edizioni. La trovate nelle migliori librerie e nei principali bookstore online. Il numero in distribuzione parla dei generi musicali con interviste ai più importanti addetti ai lavori

Torna L’Olifante, la rivista indipendente dedicata alla musica e alle culture musicali, che ha esordito nella scorsa edizione del Mei.

Il nuovo numero della rivista, uscito ad agosto presenta alcune novità importanti.

Innanzitutto, la partnerhip con la barese Les Flâneurs Edizioni di Alessio Rega. Poi, la sua trasformazione in collana di approfondimento, che amplia la mission di questa particolare rivista, in distribuzione nelle librerie attraverso i circuiti Mondadori, Ubik, Feltrinelli e Fastbook a cui si aggiungono, tra i digital store, Ibs e Amazon.

Il tema del nuovo Olifante è: I Generi. In parole povere, la redazione della rivista tenta di rispondere ai seguenti quesiti: hanno ancora senso i generi musicali oggi? Quali strumenti e produzioni hanno contribuito alla formazione di generi? C’è gender equality all’interno dell’industria musicale? Che ruolo possono svolgere i nuovi generi nel processo di superamento di determinate classificazioni?

La copertina del numero 1 del “nuovo” Olifante

Al riguardo, la redazione de L’Olifante ha intervistato personalità di spicco del mondo musicale italiano e internazionale. Tra gli artisti, si segnalano, in particolare, I Ministri, Massimo Pupillo (Zu), I Hate My Village e Giorgio Canali (Cccp, Csi, Rossofuoco).

Tra i professionisti e tecnici, sono stati sentiti Sylvia Massy (ingegnera del suono e produttrice di System Of A Down, Tool, Johnny Cash), Marc Urselli (produttore e fonico che vanta collaborazioni con U2, Foo Fighters, Nick Cave, Lou Reed, Sting, Keith Richards, Jeff Beck, Les Paul, Mike Patton e altri), Max Martulli (Tour Manager di Afterhours, Negrita, Levante ecc.) e altri ancora.

È grande la soddisfazione del giovanissimo fondatore di Elephant Music e de L’Olifante, Simone D’Andria: «Questo accordo siglato con Rega e Les Flâneurs ci rende orgogliosi ed è un ulteriore segnale del fatto che abbiamo saputo creare un prodotto editoriale di alta qualità grafica e contenutistica. Noi abbiamo sempre portato in giro il nostro prodotto cartaceo e il numero zero de L’Olifante è stato visto, consultato e letto in una rete vastissima di festival e fiere in tutta Italia. Questo accordo, ora, ci permette di raggiungere anche la grande distribuzione libraria e tutto un bacino inesplorato di lettori che saprà apprezzare il nostro lavoro».

 4,983 total views,  46 views today

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP