Most read

Gli Sugar For Your Lips foto di Paolo Pasqua

Sugar For Your Lips, rock indipendente made in Calabria

La band cosentina, prossima al primo lp fa il punto sulla sua carriera, dai travagliati cambi di formazione alla recente partecipazione a Sanremo Rock

Gli Sugar For Your Lips sono una band indipendente di Cosenza. L’attuale line up è costituita, dopo vari cambi, dai due fondatori, il frontman Antonio Belmonte e il batterista Domenico Bellizzi, dal chitarrista Vincenzo Campolongo e dal bassista Gianpasquale Blefari.

Nel 2013 il quartetto esordisce con l’ep Be Sweet. Il 2017 cambia la formazione ed esce il singolo S.O.L.O, a cui segue, l’estate successiva, il secondo singolo Luna.

Gli Sugar For Your Lips a Sanremo Rock (foto di Letizia Reynaud)

L’ultimo singolo Zucchero per le tue labbra fa intravedere una ripartenza: si parla infatti della registrazione del loro disco di esordio. Dopo anni di live e di lavoro in sala prove la band è pronta per la registrazione di un lp. Soprattutto alla luce della recente esperienza a Sanremo Rock

Avete avuto significativi mutamenti della lineup. Ho letto che per voi il cambiamento è stato profondo. In che modo?

(Domenico Bellizzi) Io e Antonio suoniamo insieme da dieci anni. In questo tempo, abbiamo cambiato il modo di esprimerci, siamo passati dall’inglese all’italiano. E, dai tempi del primo ep, siamo maturati, anno dopo anno in sala prove. A livello musicale eravamo orientati verso il pop punk, ora siamo passati all’alternative rock. La svolta risale al 2017: da allora siamo stabili come formazione e nelle intenzioni.

Hanno definito la vostra musica pedagogica e maieutica. Per quale motivo?

(Domenico) Non mi sento di prendere questo merito. Di sicuro abbiamo la volontà di trasmettere dei messaggi forti e concreti. Non scrivo della quotidianità ma cerco di scavare a fondo nei problemi.

S.O.L.O. nasce esprime la necessità di trasformare la confusione in coraggio. É questa la funzione della musica?

(Domenico) S.O.L.O. è uno dei primi pezzi scritti dopo il cambiamento del gruppo. Ancora non era presente nella formazione Gianpasquale. Comunque, il brano nasce proprio dalla voglia di esprime sofferenze e gioie tramite i testi e la musica. Un po’ il senso di tutta la nostra produzione musicale. 

Un primo piano degli Sugar For Your Lips (foto di Francesco Tenuta)

Confine parla di un tema delicato come l’immigrazione…

(Vincenzo Campolongo) È uno dei primi pezzi composti dall’attuale formazione. Parliamo dell’importanza del viaggio come esperienza astratta applicata al reale.

(Antonio Belmonte) Profumi di rose, dove c’è la bellezza della scoperta. Ma anche graffi di spine, che cela la sofferenza e le difficoltà. 

(Domenico) Scriviamo con sia metafore sia attraverso uno storytelling. Raccontare una storia che può essere del singolo ma andare verso la descrizione di un sentimento. Confine parla dell’immigrazione ma può essere applicato in qualsiasi contesto del viaggio e dell’allontanamento da ciò che si ritiene casa. Ognuno può interpretare a seconda della sua personale visione. 

Sanremo Rock. Ne vogliamo parlare?

(Antonio): Un’esperienza completa e importante.

(Domenico) Un’esperienza irripetibile, specie in questo momento storico. Avere la possibilità di suonare in quel contesto è stato importante per un percorso come il nostro.

Ancora gli Sugar For Your Lips (foto di Francesco Tenuta)

A breve sarete in studio per il vostro primo lp. Ci date qualche anticipazione?

Domenico: Abbiamo firmato qualche mese fa, subito dopo la pubblicazione di Confine, con la Overdub Recordings di Benevento. Abbiamo lavorato con Marcello Venditti per la stesura dei pezzi e chiuso con lui le date per la registrazione. Che si svolgeranno da metà febbraio, salvo imprevisti, presso il Monolith Recording Studio.

(a cura di Fiorella Tarantino)

 20,881 total views,  4 views today

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP