Most read

Un incontro del Settembre Rendese

Cinquantacinque volte Settembre Rendese

Al via l’edizione 2020 della celebre manifestazione calabrese. In cartellone, Samuel, Rossana Casale, Calibro 35 e Nino Buonocore. Di seguito il calendario

Il Settembre Rendese giunge alla cinquantacinquesima edizione. Una mezza età particolare. «Questo numero che potrebbe essere associato alla ripartenza, come una seconda giovinezza», ha sottolineatoil sindaco di Rende, Marcello Manna, che ha specificato ancora: «Sarebbe stato sbagliato saltare questa edizione e vestire a lutto per la pandemia. Bisogna ripartire dal bello».

La presentazione di Settembre Rendese 2020

Si parte il 26 settembre, al Museo Civico alle 18, si svolgerà la presentazione del libro di Ada Lombardi, Arte contemporanea. Oriente e Occidente

Nella stessa serata, dalle 22, si esibirà a Piazza Borromeo Rossana Casale, insieme alla band.

Spazio alla cultura e alla promozione del territorio con il progetto formativo Medea, (Mediterran Design Academy, Ethical, Ecological, Training). L’iniziativa sarà presentata il 27 settembre alle 18 nella sala convegni del Museo Civico. Saranno coinvolte prestigiose aziende calabresi come Amarelli, Vecchio magazzino doganale, il Consorzio patate della Sila, il Lanificio Leo, Rubettino Editore e Print. Il tutto sotto la direzione scientifica e creativa dell’architetto e docente Pino Scaglione, per la creazione di nuovi prodotti, marchi e strategie di comunicazione per sostenere la sfida di un mercato locale e globale e la possibile ripartenza dopo la crisi e la pandemia.

Samuel

Torna anche quest’anno la collettiva Geni Comuni al Museo del Presente, la cui inaugurazione è prevista per le 19.30.

Si prosegue alle 22 nella piazza antistante la casa musicale con il live di Nino Buonocore. L’artista partenopeo, accompagnato da un gruppo di affermati jazzisti, ri-arrangerà i suoi brani con improvvisazioni e divagazioni a ritmo di swing i.

Il 29 settembre alle 18 nella sala Tokyo del Museo del Presente si parlerà di beni culturali e cooperazione tra soggetti pubblici e privati: al centro dell’incontro la necessità di costruire nuove reti culturali che valorizzano il patrimonio storico-artistico e architettonico del nostro territorio.

Si passa alla letteratura il 30 settembre con l’incontro promosso dal Premio Sila. Arriverà a Rende lo scrittore Jonathan Bazzi che con il suo Febbre edito da Fandango Libri è arrivato finalista il premio Strega. 

I Calibro 35

Si continua con Calibro 35, band milanese black-funk, che, assieme all’orchestra Tau-Teatro Auditorium Unical, omaggerà il maestro Ennio Morricone. Il concerto si svolgerà a Piazza Matteotti alle 22.

Il 2 ottobre Remo Rapino, vincitore del premio Campielloparlerà del suo libro Vita, morti e miracoli di Bonfiglio Liborio (Minimum Fax), con l’antropologo Vito Teti alle 18 nella sala Tokyo del Museo del Presente

Sempre al Museo del Presente si svolgerà il live di Samuel, frontman dei Subsonica e dei Motel Connection

Si conclude con l’evento clou, previsto dall’8 al 10 ottobre al Palazzetto dello sport: la performance dello street artist Jorit dipingerà la facciata principale dell’edificio in una live performance che sarà ripresa in streaming e lanciata sui social network.

Il direttore artistico dello storico appuntamento rendese, Marco Verteramo, ricorda che i posti sono limitati secondo le norme anti-Covid-19. È necessario prenotare per il proprio posto a sedere. La manifestazione come sempre è gratuita, con la possibilità di assistere agli eventi nelle dirette streaming sui social.

 16,770 total views,  103 views today

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP