Most read

Danny Boyle, da Trainspotting alla Calabria per parlare di mafia

Stanno per iniziare le riprese di Trust, una fiction dedicata a Paul Getty III. Casting per le comparse a Civita e Orsomarso

È ufficiale, come conferma il sito di Calabria Film Commission: a breve inizieranno le riprese di Trust, la nuova serie televisiva prodotta dall’emittente americana Fx.

Dietro la macchina da presa c’è Danny Boyle, il regista britannico diventato celebre grazie a Trainspotting e autore del pluripremiato (anche con l’Oscar per la migliore regia) The Millionaire.

Calabresi la storia e l’ambientazione di Trust, che racconterà la vicenda del milionario inglese ma di origine americana John Paul Getty III (uno dei pochi membri della celebre famiglia che ottennero la cittadinanza britannica) rapito a Roma il 10 luglio del 1973 dalle ’ndrine legate ai clan dei Piromalli e dei Mammoliti.

Con questo sequestro, la ’ndrangheta fece il suo primo salto di qualità e si impose all’attenzione della cronaca internazionale.

La serie sarà girata nel Parco del Pollino, a cavallo tra Calabria e Basilicata e, finora, sono state rese pubbliche due location.

La prima è Civita, il suggestivo paese di cultura albanese ai piedi del Pollino, la seconda è Orsomarso, altro antico bordo ai piedi della suggestiva catena montuosa.

Nei due paesi la troupe effettuerà i provini per reclutare le comparse della fiction.

Le selezioni si svolgeranno in due tornate. La prima avverrà nei locali del municipio di Orsomarso il 29 agosto a partire dalle 9,30, la seconda a Civita, presso Palazzo Castellano, il 30 agosto con il medesimo orario.

La produzione escluderà, per motivi di credibilità storica, le persone con tagli di capelli troppo moderni o sfumati e tatuaggi evidenti e le donne con unghie finte e capelli tinti. Per gli stessi motivi, saranno escluse persone di origine non europea.

Lo scopo di queste precauzioni estetiche è ricreare la società chiusa dell’Aspromonte dei primi anni ’70.

A quel che si è capito, Trust parlerà anche di ’ndrangheta, ma il focus della storia sarà costituito comunque dalle vicende della famiglia Getty, il cui declino iniziò col rapimento di John Paul III, scomparso in Inghilterra nel 2011. 

7,402 Visite totali, 2 visite odierne

Saverio Paletta, classe 1971, ariete, vive e lavora a Cosenza. Laureato in giurisprudenza, è giornalista professionista. Ha esordito negli anni ’90 sulle riviste culturali Futuro Presente, Diorama Letterario e Letteratura-Tradizione. Già editorialista e corrispondente per il Quotidiano della Calabria, per Linea Quotidiano e L’Officina, ha scritto negli anni oltre un migliaio di articoli, in cui si è occupato di tutto, tranne che di sport. Autore di inchieste, è stato redattore de La Provincia Cosentina, Il Domani della Calabria, Mezzoeuro, Calabria Ora e Il Garantista. Ha scritto, nel 2010, il libro Sotto Racket-Tutti gli incubi del testimone, assieme al testimone di giustizia Alfio Cariati. Ha partecipato come ospite a numerose trasmissioni televisive. Ama il rock, il cinema exploitation e i libri, per cui coltiva una passione maniacale. Pigro e caffeinomane, non disdegna il vino d’annata e le birre weisse. Politicamente scorretto, si definisce un liberale, laico e con tendenze riformiste. Tuttora ha serie difficoltà a conciliare Benedetto Croce e Carl Schmitt, tra i suoi autori preferiti, con i film di Joe d’Amato e l’heavy metal dei Judas Priest. [ View all posts ]

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP