Most read

Dai colori ai fiori. Le nature morte di De Blasio

4.7 (93.33%) 3 vote[s]

Flowers, in mostra i dipinti policromi dell’artista romano

Una mostra personale è per un artista un momento di forte emozione, perché presentare le proprie creature al pubblico, significa sempre mettere in discussione i sentimenti profondi e contrastanti dell’essere umano.

Se si espongono dipinti il cui soggetto è una natura morta, l’opera deve riuscire a far volare alto il pensiero dell’osservatore e condurlo in sentieri lontani per riscoprire quell’Io che spesso si nasconde.

Una natura morta di De Blasio

I dipinti con natura morta, in particolare quelli che raffigurano i fiori, dell’artista e intellettuale Luigi Athos De Blasio, puntano a scuotere le nostre coscienze. L’ultima mostra intitolata Flowers. A che punto siamo con i fiori, presentata e curata da Gennaro Colangelo, lo scorso maggio, presso la libreria Einaudi di via Labicana a Roma, cattura la nostra attenzione, non solo per le brillanti cromie dei rossi, gialli, verdi, blu e del nero che tende a valorizzare la composizione astratta di linee curve e di macchie di colore che, in una magica orchestrazione dei tratti, fanno emergere dalla tela fiori destrutturati, appena accennati e carichi di pathos.

Con questi lavori, immagini fresche di opere nate in città, De Blasio ci rivela che la città è come la foresta, in autunno, quando le foglie cadono. Il titolo della mostra fa riflettere sul significato contenuto nel fiore che egli ha dipinto, come per Baudelaire esiste quella sorta di anti-natura, quel paesaggio di cose umane che è la città così nel nostro artista il fiore non ha un valore puramente romantico ma realistico.

716 Visite totali, 2 visite odierne

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP