Most read

Premio d’Aponte, una sfida rosa sui palchi di Aversa

Arriva alla quindicesima edizione il festival musicale riservato alle sole donne e dedicato alla memoria della cantautrice Bianca d’Aponte. Prevista anche quest’anno una sfilata di star e vecchie glorie a fianco delle giovani competitrici

Arriva alla quindicesima edizione il Premio Bianca d’Aponte di Aversa, l’unico concorso italiano riservato a cantautrici, che quest’anno è in programma al Teatro Cimarosa di Aversa il 25 e 26 ottobre, con la direzione artistica di Ferruccio Spinetti

La cantautrice Bianca d’Aponte

Presente un cast con nomi di rilievo del panorama italiano che si alterneranno sul palco con le finaliste del contest. 

Il 25 toccherà al duo Cristina Donà & Ginevra Di Marco e a Giuseppe Anastasi, Gabriele Avogadro, Tony Canto, Kaballà e Pilar. La vincitrice dello scorso anno, Francesca Incudine, aprirà la serata.

Nel cast del 26 ottobre, oltre a Enzo Gragnaniello, una serie di importanti ritorni come quelli di Rossana Casale, Elena Ledda, Mauro Palmas, Carlo Marrale, Mariella Nava e il collettivo AdoRiza. Ma sabato sarà la volta anche della madrina di questa edizione, Tosca, che oltre a presiedere la giuria eseguirà Anima scalza, un brano di Bianca d’Aponte, la cantautrice prematuramente scomparsa a cui il festival è dedicato. Presenteranno le due serate Carlotta Scarlatto e Ottavio Nieddu.

Il centro nevralgico della manifestazione sarà però come sempre nel concorso, per cui competeranno sul palco Eleonora Betti da Arezzo, Chiara Bruno da Palermo, Chiarablue da Rieti, Rebecca Fornelli da Bari, Jole da Manfredonia (Foggia), Martina Jozwiak da Ancona, Lamine da Trapani, La Tarma da Reggio Emilia, Giulia Ventisette da Firenze, Cristiana Verardo da Lecce.

Cristina Donà & Ginevra Di Marco in una foto promozionale

Due saranno i principali riconoscimenti. Uno è il premio assoluto, il Premio Bianca d’Aponte; l’altro è il premio della critica, dedicato a Fausto Mesolella, storico direttore artistico della manifestazione.

Alla vincitrice assoluta andrà una borsa di studio di 1.000 euro offerta dalla cooperativa Doc Servizi, comprensiva di iscrizione alla cooperativa, di consulenza e tutela.

Per il Premio Fausto Mesolella la borsa di studio sarà di 800 euro. Sono inoltre previste menzioni per miglior testo, migliore musica e migliore interpretazione.

Carlotta Scarlatto

Anche quest’anno poi il contest darà diritto a un tour di otto concerti realizzato grazie al NuovoImaie (progetto realizzato con i fondi dell’articolo 7 della legge 93 del 1992) e riservato alla vincitrice o, in mancanza dei requisiti richiesti dal NuovoImaie, a una delle altre finaliste.

Il Premio Bianca d’Aponte è promosso dall’Associazione Musicale Onlus Bianca d’Aponte, con partner privilegiato il Comune di Aversa e con il patrocinio della Giunta Regionale Campania.

Per assistere alle serate è obbligatoria la prenotazione a uno di questi numeri: 335-7665665, 335-5383937, oppure alla mail info@biancadaponte.it.

4,833 Visite totali, 351 visite odierne

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP