Most read

Emergenza corruzione in Perù, Vizcarra scioglie il Parlamento

Nel mirino dei magistrati la figlia dell’ex presidente Fujimori, accusata di aver preso tangenti

Il presidente del Perù, Martin Vizcarra, ha sciolto il Parlamento del Paese controllato dall’opposizione ed ha annunciato che convocherà le elezioni: la decisione segue i ripetuti tentativi dei parlamentari di ostacolare la sua lotta alla corruzione.

Qualche ora prima dell’annuncio il Parlamento aveva deciso di procedere con un controverso voto per rinnovare quasi tutti i giudici del Tribunale Costituzionale, una mossa che minaccia il piano anti-corruzione del presidente.

Il Tribunale dovrà pronunciarsi su alcuni importanti casi di corruzione, incluso quello di Keiko Fujimori – figlia dell’ex presidente Alberto Fujimori e leader del partito fujimorista Fuerza Popular che controlla il Parlamento – condannata a 36 mesi di carcere preventivo mentre la giustizia indaga su una presunta tangente di oltre un milione di dollari che avrebbe intascato dalla multinazionale brasiliana Odebrecht. Vizcarra aveva chiesto ai parlamentari di valutare una serie di nuove norme per la scelta dei giudici del Tribunale.

352 Visite totali, 8 visite odierne

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP