Most read

Ucrainagate, cade la testa di Kurt Volker

L’inviato speciale degli Usa in Ucraina si dimette dopo le rivelazioni sulla telefonata “galeotta” tra Trump e Zelenskyj

Cade la prima testa nell’Ucrainagate. Kurt Volker, l’inviato speciale Usa in Ucraina, si è dimesso un giorno dopo la diffusione della denuncia di uno 007-talpa sulla telefonata in cui il presidente americano Donald Trump chiese a quello ucraino Volodymyr Zelenskyj di indagare i Biden e sul tentativo di insabbiarla.

Lo riferisce la Cnn.

Volker, citato nella denuncia, mise in contatto l’avvocato personale del tycoon, Rudy Giuliani, con un alto collaboratore del leader ucraino.

2,143 Visite totali, 2 visite odierne

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP