Most read

Lavoro nero nei campi, in manette quattro «caporali»

I carabinieri di Mantova hanno arrestato tre pakistani e un marocchino che gestivano cinquantasei braccianti per conto di un agricoltore italiano settantaduenne

I carabinieri di Mantova hanno arrestato quattro caporali e il loro committente nel corso di un’operazione contro il lavoro nero nei campi. In un’azienda agricola di Ostiglia, nel Mantovano, con sede legale a Legnago (Verona) i militari dell’Arma hanno controllato cinquantasei braccianti gestiti da una cooperativa modenese.

I lavoratori sono risultati in regola con il permesso di soggiorno ma sottopagati, circa cunque euro all’ora. Nessuno, inoltre indossava dispositivi di protezione e non erano mai stati sottoposti alla visita medica preventiva.

I quattro caporali, tre pakistani e un marocchino, che avevano il compito di gestire i braccianti per conto della cooperativa, sono stati arrestati e rinchiusi nel carcere di Mantova, Il proprietario del fondo agricolo, un agricoltore italiano di settantadue anni, è finito invece agli arresti domiciliari.

1,460 Visite totali, 2 visite odierne

Comments

Be the first to comment on this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP